La Via dei Tusci ….. Attraverso la perla della Valle dei Calanchi

La Via dei Tusci ….. Attraverso la perla della Valle dei Calanchi

La Via dei Tusci ….. Attraverso la perla della Valle dei Calanchi

da
312 312 people viewed this event.

 

La “Via dei Tusci” è un nuovo percorso escursionistico ad anello di 90Km, che ruota intorno alla magnifica “Valle dei Calanchi” nella Patria degli Etruschi. Ci troviamo al confine tra Umbria e Lazio nella zona compresa tra Orvieto e Orte, chiamata anche Teverina, dove il corso del Tevere per millenni ha scavato questa valle. Godremo della brezza dei laghi di Bolsena, Corbara e Alviano. Tra il corso lento del Tevere e il Tirreno lungo strade antichissime, percorreremo un cammino nella Storia a ritroso fin dal periodo del Neolitico. Un territorio ricco di storia e di attrazioni paesaggistiche e naturalistiche, dove percorreremo i Calanchi, tipiche colline caratterizzate da fenomeni di erosione prodotte dal tempo, delle particolarissime lingue di argilla biancastra e forre profonde scavate dall’acqua e dalla maestria degli ingegneri etruschi. Il tutto rende il paesaggio ancora più suggestivo. Visiteremo caratteristici borghi antichi, costruiti su alture inespugnabili. La Via dei Tusci si sfoglia pagina dopo pagina come un libro avvincente, una dichiarazione d’amore tra passi, storie e sguardi profondi verso un orizzonte magico.

1° TAPPA:

Castiglione in Teverina – San Michele in Teverina

Partiremo da Piazza Maggiore nel Borgo di Castiglione in Teverina, famoso per il suo Museo del Vino e delle scienze Agroalimentari più grande d’Europa. In loc. Case Nuove potremmo ammirare da lontano i nostri cari monti Amerini dove si snoda il fantastico Cammino dei Borghi Silenti. Tra continui saliscendi su colline boscose, forre, prati verdeggianti e piccoli guadi, attraverseremo Civitella d’Agliano, ricca di vicoletti e piazzette emblema della sua natura medievale. Potremmo ammirare in lontananza i famosi Calanchi, che ci seguiranno sempre nel nostro cammino. Giungeremo a San Michele in Teverina, dove dopo pochi Km arriveremo al nostro alloggio.

Dislivello: Salita 734 Discesa 660 Difficoltà E Lunghezza Km 18

Fondo: 75% Sterrato 25% Asfalto

2° TAPPA:

San Michele in Teverina – Celleno Borgo

Oggi sarà la giornata delle visite culturali. Inizieremo con una piccola deviazione verso il Parco della Serpara, un museo all’aperto. Un luogo onirico nato dall’artista moderno Paul Wiedmer, scultore svizzero. Opere scultoree moderne di metallo e legno.

La Via arriva a Graffignano, un paese costruito sulle possenti mura del castello Baglioni, di grande interesse storico e architettonico. Il percorso fra natura rigogliosa, e con panorami nel verde della Tuscia e sulla Valle del Tevere, ci condurrà a Sant’Angelo, chiamato anche “Il paese delle fiabe”, caratterizzato da murales che rievocheranno ricordi della nostra infanzia. Attraversare Roccalvecce è d’obbligo, se avremo tempo visiteremo il maestoso e antico Castello Costaguti.

Giungeremo a Celleno “Il borgo fantasma”, suggestivo insieme di ruderi e vegetazione, con uno stupendo affaccio circostante. Luogo conosciuto anche per la coltivazione di ciliegie.

Dislivello: Salita 582 Discesa 507 Difficoltà E Lunghezza Km 13

Fondo: 55% Sterrato 45 Asfalto

3° TAPPA

Celleno borgo – Bagnoregio

Una sorpresa dietro l’altra in pochi chilometri, questa è soprattutto la Via dei Tusci.

Partiremo da Celleno Vecchia, dove il tempo sembra essersi fermato, fino a raggiungere il paesino di Celleno Nuova costruita in età fascista, arriveremo a Castel Cellesi, le cui case coloratissime sembreranno fare da sfondo ad un curioso set cinematografico. Attraversato il piccolo paese di Vetriolo, giungeremo ad uno dei centri più affascinanti e rinomati di tutta la Tuscia Bagnoregio, la patria di San Bonaventura, conosciuta come la mente più eccelse del cristianesimo.

Dislivello: Salita 982 Discesa 869 Difficoltà E Lunghezza Km 25,4

Fondo: 70% Sterrato 30% Asfalto

4° TAPPA

Bagnoregio-Castiglione in Teverina

La Via dei Tusci, propone un’affaccio spettacolare sulla “Valle dei Calanchi”.

La perla di tutto il percorso è Civita di Bagnoregio tristemente chiamata “Il paese che muore” posta al sommo del suo precario trono di argille.

La bellezza fa da perimetro a questo cammino, sembrerà di vedere un famosissimo dipinto di olio su tela. Attraverseremo il caratteristico paese di Lubriano da cui si potrà osservare ancora la Valle dei Calanchi e Civita, poi giungeremo a Castiglione in Teverina per ritirare il nostro “ENCOMIO DI VOLTUMNA”, il documento che attesta che con volontà e coraggio abbiamo attraversato le antiche Vie dei Tusci.

Dislivello: Salita 479 Discesa 732 Difficoltà E Lunghezza Km 16

Fondo: 50% Sterrato 50% Asfalto

TESSERA Feder Trek: obbligatoria: € 15 –minori € 2                                                                                         

COSA PORTARE: per il primo giorno almeno 1 litro d’acqua a testa e il pranzo al sacco.
ABBIGLIAMENTO E ATTREZZATURA: scarpe da trekking, abbigliamento a strati possibilmente con indumenti tecnici traspiranti, giacca antivento/antipioggia, pile, consigliati bastoncini molto utili per scaricare il peso durante il cammino.                          

APPUNTAMENTO: Ore 7.30 a Castiglione in Teverina (Bar del Corso) Parcheggio Viale Romolo Vaselli

COSTO: Agriturismo, B&B e case private € 320 a persona in doppia, € 300 in tripla, partecipazione a 4 escursioni con assistenza di due accompagnatori GEP € 48 a persona.                                                         

La quota comprende:
    – 3 notti in Agriturismo – B&B -Case private, con sistemazione in camera doppia e tripla.

    – trattamento di mezza pensione comprese bevande ai pasti nell’ agriturismo e nel B&B.
La quota non comprende:
    – spese di viaggio
    – pranzo al sacco giornaliero

    – cena a Celleno Borgo

    – entrata al castello Costaguti

    – 3.00 visita al MUVIS scontato per i camminatori della Via dei Tusci

    – tutto quanto non specificato alla voce “la quota comprende”.   

Su prenotazione trasporto zaini alla tappa successiva in base al numero di iscritti circa € 25 a persona per l’intero tragitto.

Credenziale del cammino al costo di € 5.

Per informazioni o prenotazioni contattare gli accompagnatori. Questi vi daranno le info per poter effettuare bonifico per la prenotazione tramite tour operator QuattroVacanze , che ci fornirà anche una assicurazione medico-bagaglio.

Dettagli aggiuntivi

1° Accompagnatore

AEV Maurizio Galante 3312840378 galantemaurizio75@gmail.com

2° Accompagnatore

ATUV: Lorena Campagna 3358350827 lorenacampagna67@gmail.com

1° Punto di Incontro

Ore 7.30 a Castiglione in Teverina (Bar del Corso) Parcheggio Viale Romolo Vaselli

2° Punto di Incontro

Durata -

Difficoltà - E

Lunghezza - 15-25/km

Dislivello - 500/900

Equipaggiamento OBBLIGATORIO

scarponi da trekking (obbligatori), abbigliamento a strati possibilmente con indumenti tecnici traspiranti, giacca antivento/antipioggia, pile, consigliati bastoncini, copricapo, occhiali da sole.

Equipaggiamento CONSIGLIATO

Ricordarsi di portare con sè la tessera fedeltà da esibire il giorno stesso dell’escursione agli accompagnatori di turno, in modo da avere diritto al punto da aggiungere alla propria raccolta. Diversamente l’escursione non potrà essere conteggiata. Inoltre, in caso di emissione di una nuova tessera fedeltà, sarà richiesto l’indirizzo mail per essere informati sul programma raccolta punti GEP.

Alimentazione

almeno 1 litro d’acqua a testa-

Contributo

Tessera Federtrek obbligatoria: € 15. Contributo escursione 12 €– minori € 2. Per chi dovesse rinnovare la tessera Federtrek può scaricare, compilare e firmare i 2 moduli (tessera e privacy) dal sito Gep, al seguente indirizzo: https://www.escursionigep.it/tesseramento/ Consegnare le stampe all’accompagnatore il giorno dell’escursione. Possibilità di venire in treno delle Ferrovie dello Stato Treno FS 21381 partenza da Roma Tiburtina ore 08.38,Roma Tuscolana 08.43, Roma Ostiense08.51 , Roma Trastevere 08.55, Quattro Venti 08.58, Roma S. Pietro 09.02, Valle Aurelia 09.05, Appiano Proba Petronia 09.09, Roma Balduina 09.11, Gemelli 09.14, Roma Monte Mario 09.17, Roma S. Filippo Neri 09.20,Ottavia 09.20 Ritorno Oriolo 17.26 dopo circa 1.20 H a secondo della fermata.

Disposizioni Covid-19

La gita sociale è riservata esclusivamente ai tesserati FederTrek, in regola con il tesseramento. Si ricorda inoltre ai partecipanti che è obbligatoria l’esibizione della tessera FederTrek e la trascrizione del numero da parte degli accompagnatori. L’attività proposta può subire cambiamenti a discrezione degli accompagnatori per ragioni di sicurezza e di opportunità per il gruppo, pertanto ogni tesserato è tenuto a rispettare le modalità di partecipazione stabilite dagli accompagnatori, seguendo le loro indicazioni. In caso contrario, verrà meno il rapporto di affidamento e quindi, l’eventuale responsabilità verso chi sceglie percorsi o modalità differenti da quelle indicate. I soci sono tenuti ad essere preparati fisicamente e tecnicamente, nonché di essere equipaggiati con abbigliamento e attrezzature adeguate alle esigenze dell’escursione programmata. *E’obbligo dei soci conoscere, leggendo attentamente, il “REGOLAMENTO per i SOCI partecipanti alle attività del GEP” presente nel sito, alla voce “IL GEP”.

Per iscriverti all'evento visita il seguente URL: https://www.escursionigep.it/prenota-la-tua-escursione/ →

 

Data e ora

2024-04-18 to
2024-04-21

Share With Friends